Cina Occidentale- Settimana della Cucina italiana a Chongqing

III Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

Giovedì 15 novembre – Il Consolato Generale d’Italia a Chongqing presenta ufficialmente il calendario di eventi ed attività previsti all’interno della propria circoscrizione consolare in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo 2018.
Nata da un’iniziativa del Governo Italiano, la Settimana della Cucina è portata avanti a livello mondiale dalla rete diplomatico-consolare del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, arrivando a coinvolgere tutti gli attori pubblici e privati che rappresentano la cucina italiana nel mondo: istituzioni nazionali e regionali, agenzia ICE, ENIT, università, camere di commercio, associazioni di categoria, scuole di cucina, reti dei ristoranti italiani certificati e operatori del settore enogastronomico.
L’iniziativa si integra inoltre con le azioni previste dal Piano per la promozione straordinaria del Made in Italy, promosso dal Governo al fine di potenziare la distribuzione e la presenza commerciale dei prodotti del vero agroalimentare italiano, nonché con gli obiettivi del Piano Strategico del Turismo 2017-2022, volto a dare rilievo ai territori meno conosciuti all’estero.
Questa terza edizione, che si tiene dal 19 al 25 novembre 2018, mira a promuovere all’estero l’agroalimentare e la cucina italiana di qualità, segni distintivi del “Marchio Italia” nel solco delle grandi tematiche che, a partire da EXPO 2015 Milano, contraddistinguono l’agroalimentare italiano: qualità, sostenibilità, cultura, sicurezza alimentare, diritto al cibo, educazione, identità, territorio, biodiversità.
Nel corso della prima edizione della Settimana sono stati circa 1400 gli eventi tenuti in ben 108 paesi del mondo, un successo bissato nell’edizione dell’anno scorso. La Cina, in particolare, si è distinta tra i paesi in cui è stato organizzato il maggior numero di eventi.
Numeri destinati a crescere di edizione in edizione: nel corso della Settimana di quest’anno, all’interno della propria circoscrizione di competenza, il Consolato Generale d’Italia a Chongqing ha programmato oltre 30 tra degustazioni, conferenze e attività promozionali di vario genere, che saranno tenuti a Chongqing e in altre quattro città (Chengdu, Leshan, Guiyang e Kunming) di tre diverse Province (Sichuan, Guizhou, Yunnan) e vedranno il coinvolgimento di 12 tra ristoranti, winebar e hotel di lusso, 2 supermercati specializzati in prodotti di importazione, una scuola alberghiera, 5 tra pasticcerie e gelaterie.

online banner

Nella creazione del programma dell’edizione 2018, il Consolato Generale d’Italia a Chongqing si è posto come principale obiettivo quello di promuovere la Dieta Mediterranea e i suoi ingredienti in tutto il Sud-ovest della Cina, nonché valorizzare le tradizioni enogastronomiche delle Regioni e dei territori italiani anche a fini turistici, in connessione con l’Anno del Cibo 2018 e con il Piano Strategico del Turismo 2017-2022.
Non mancano, come ogni anno, eventi di divulgazione quali workshop, seminari e conferenze, nonché attività interattive come le cooking class, momenti aggregativi di fondamentale importanza per illustrare i procedimenti di creazione dei principali piatti italiani, dando particolare risalto all’uso attento di quegli ingredienti che rendono la cucina del nostro Paese tra le più apprezzate e salutari del mondo.
Molti sono anche gli eventi interamente dedicati al vino italiano, tra cui degustazioni, seminari e wine and food pairings. Si tratta di preziose occasioni per favorire una più ampia conoscenza della varietà e qualità del vino italiano, punto di partenza necessario per migliorarne il posizionamento nel promettente mercato cinese.
In linea con uno degli assi portanti di questa terza edizione, alle attività di promozione tout court si affiancheranno quelle di formazione, una delle quali sarà realizzata all’interno di una scuola alberghiera locale. L’obiettivo è quello di rafforzare le relazioni di lungo periodo tra studenti di cucina cinesi e cuochi italiani e locali.
Determinante sarà il ruolo del web e dei social network, “vetrina” privilegiata per dare massima visibilità alla Settimana della Cucina nonché a tutti gli operatori del settore food&beverage attivi localmente, la cui presenza sul territorio è decisiva per la diffusione dei prodotti eno-gastronomici italiani nel Sud-ovest cinese. Proprio intorno al mondo dei social network ruota uno degli eventi di punta tra quelli previsti dal Consolato per questa settimana: una cena con il Console Generale d’Italia a Chongqing a cui saranno ammessi 20 follower selezionati tra i partecipanti ad un web-social contest. Quest’ultimo consiste nell’individuare degli “Elementi d’Italia” di qualsiasi genere e immortalarli con foto o video, condividendo poi tali contenuti su due tra le piattaforme social più in voga in Cina: wechat e weibo.

Fonte Consolato d’Italia a Chongqing