CHONQING17- Alcuni momenti “cinesi”

Quattro video di pura vita cinese. Il primo è a Pechino, dove per 50 yuan ho percorso il tragitto dal Lama Temple a Piazza Tiananmen su un trabiccolo a tutta velocità, entrando in corsie preferenziali, andando in contromano, tagliando la strada agli altri motorini, facendo cose insomma, veramente cinesi, ma sudando anche freddo per tutto il viaggio. La contrattazione con il guidatore è stata come sempre serrata. Lui partiva da 200 yuan, mentre io sono sceso fin da subito a 70 yuan, dicendo che però non ero convinto del prezzo, ancora troppo alto, e ho iniziato ad allontanarmi, facendo finta di non essere così interessato. Poi lui è tornato alla carica, proponendo 70 yuan, e allora sono sceso ancora, a 40 yuan. Infine, 50 è stato il prezzo che abbiamo concordato, non senza una piccola mancia finale per avermi fatto arrivare sano e salvo dall’altra parte della città. Ancora troppo alto, molto probabilmente, ma sufficiente per non “far perdere la faccia al conducente” e per godersi qualcosa di diverso, a tutta velocità, vivendo Pechino da una diversa prospettiva.

Il secondo è un breve momento di vita cinese a Nanping, quartiere di Chongqing, dove due anziani ballano in piazza al ritmo di musica cinese. Questa immagine mi ha particolarmente colpito, per la dolcezza e precisione dei movimenti dei due, che potrebbero essere marito e moglie, e aver studiato i movimenti per un’intera vita. Ma si può trattare anche di due semplici appassionati dalla vita e della danza, capaci di condividere per pochi minuti un gioco, rilassandosi e imparando gli uni dagli altri. La terza ipotesi è che tra i due alla fine nasca qualcosa, in questa parte commerciale della città, dove la tradizione della danza all’aperto si scontra con i centri commerciali, i marchi occidentali, e le tante filiali delle banche cinesi.

Infine, musica live nel quartiere centrale di Chongqing, accanto a Jiefangbei. Un ritmo molto diverso da quello che viene ballato dagli straniere all’Helen’s bar, poco più in là, dove musica commerciale occidentale, rock e dance la fanno da padroni. Alle spalle dell’uomo, non inquadrati, ci sono i grattacieli della città delle montagne”, che unisce insieme nuovo e tradizionale, velocità e attimi come questo, corsa all’arricchimento e passione per il denaro, che sembra correre per le vie di Chongqing più che l’acqua dei fiumi che circondano la penisola di Yuzhong.

L’ultimo invece è stato girato nel momento in cui i visitatori dei battelli notturni scendono dalle navi in Chaotianmen, il porto di Chongqing. Un breve istante a mio avviso quasi epico, come dico nel video. Un momento molto cinese, unico, grazie anche all’uomo in carrozzina che suona uno uno strumento locale e che crea un’atmosfera particolare. I viaggiatori si scontreranno poco più avanti che le decine di taxi che cercano clienti facili, per portarli nei vari quartieri della città. Dopo “il momento epico” ho deciso di passare al “momento piccante”, provando a mangiare degli spaghetti di riso al manzo, e posso dire che non è stata un’esperienza facile:)